Seguici su Facebook

 Seguici su Twitter

HomeCategorieComunicati FGUPrecari: Cassazione conferma abuso contratti a tempo determinato

Precari: Cassazione conferma abuso contratti a tempo determinato

Precari: Cassazione conferma abuso contratti a tempo determinato
Lo Stato italiano ha abusato per anni della reiterazione dei contratti a tempo determinato: a sancirlo in via definitiva con la sentenza numero 5072 del 15 marzo 2016 è la Corte di Cassazione a sezioni riunite.

"Dopo la Corte di Giustizia Europea e dopo tanti giudici del lavoro sparsi nelle varie province d´Italia, - dichiara Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, anche la Corte Suprema ha chiarito una volta per tutte che decine di migliaia di docenti precari hanno subito un danno concreto, quantificabile da un minimo di 2 mensilità e mezzo fino ad un massimo di 12 mensilità, a causa della totale mancanza di una politica scolastica in grado di evitare la loro precarizzazione".

Adesso, grazie a questa sentenza, - spiega Di Meglio - tutti i precari vincitori delle vertenze legali promosse dalla Gilda hanno la certezza che i rimborsi ottenuti non potranno essere richiesti indietro dall´amministrazione e ciò, nei prossimi mesi, aprirà presumibilmente il fronte ad una miriade di ulteriori ricorsi.Nonostante la soddisfazione per la sentenza della Cassazione, il coordinatore nazionale della Gilda ribadisce che il problema del precariato non deve essere risolto nelle aule di un tribunale, ma politicamente con un serio piano di stabilizzazione.

"La risposta - afferma Di Meglio - non può essere quella prefigurata dalla legge 107, che impedisce il rinnovo del contratto ai precari dopo i 36 mesi di servizio a partire dal primo settembre 2016, né un concorso fatto in fretta e furia con programmi e modalità non ancora del tutto chiarite e basato ancora troppo su caratteri nozionistici e aleatori. Occorre piuttosto delineare un percorso che consenta a chi ha investito parte della sua vita nella scuola di dimostrare le proprie capacità e competenze acquisite sul campo e - conclude Di Meglio - di poter entrare nel modo della scuola dalla porta principale e di vedersi risarcire non solo del danno economico".

Roma, 18 marzo 2016
Ufficio stampa Gilda degli Insegnanti

 

Allegato:

Scopri le nostre Convenzioni

AIG EUROPE LIMITED e GILDA

Assicurazioni AIG Europe
 
LA GARANZIA E' PRESTATA A FAVORE DI TUTTI COLORO CHE SONO ISCRITTI ALLA GILDA DEGLI INSEGNANTI

Architetto Lamberti

Architetto Simona Lamberti - Interior design e Ristrutturazioni

Corsi di formazione FormaLine Contract in collaborazione con Università Giustino Fortunato

Corsi di formazione FormaLine Contract in collaborazione con l'Università Giustino Fortunato

  • 1

Non solo Scuola...

CEFA Centro Europeo Formazione

Corsi di formazione FormaLine Contract in collaborazione con Università Giustino Fortunato

I VIDEO DI GILDA TV

CGS, RICORSO PER LE LIBERTÀ SINDACALI

Mobilita DOCENTI 2018/2019

TFA sostegno 2017

Scarica il modulo di adesione/iscrizione al sindacato FGU Gilda di Napoli

Concorso dirigenti 2015 - corso CEFA

AGENDA 2017-18 Venite a ritirarla in ufficio. Vi aspettiamo

Gilda agenda 2017-2018

logo miur

ufficio scolastico regionale della campania

Ufficio Scolastico Regionale per la Campania  Ufficio VI - Ambito Territoriale di Napoli

Sportello Assistenza Previdenziale

Sportello assistenza previdenziale

Sportello CAF

>> Sportello CAF

Vogliamo la Pace non la guerraNoi che combattiamo ogni giorno per i diritti e il rispetto delle persone, ci associamo alla Gilda e al mondo intero nella condanna al terrorismo e ad ogni crimine verso l'umanità e la natura

professione docente logo new

Professione docente: on line l'edizione di
Maggio 2018

C’è un argomento ricorrente nella visione politica della Gilda, sempre ribadito e approfondito nel suo giornale: il valore della scuola come istituzione fondamentale per la Repubblica e di conseguenza l’importanza della funzione docente a cui riconoscere rispetto e autorevolezza.

Anche in questo numero ci occuperemo dell’ argomento. Siamo obbligati ad occuparcene. I continui e serrati attacchi, ora soprattutto fisici, ai docenti da parte di studenti e genitori che sembrano aumentare di giorno in giorno, impongono una riflessione, ma anche una difesa, seria la prima e decisa la seconda.

Ma, come sempre, nel nuovo numero i nostri lettori troveranno molto altro ancora.

Siti web del Centro studi della gilda Sito web gildatv.it

Sito Web della SAM Notizie

Articoli dall'ultima rivista di MAGGIO 2018