Seguici su Facebook

 Seguici su Twitter

HomeStampa e Comunicati...Utilizzazioni/assegnazioni provvisorie, le principali novità

Utilizzazioni/assegnazioni provvisorie, le principali novità

Utilizzazioni/assegnazioni provvisorie, le principali novitàSintesi delle novità dell´Ipotesi di CCNI siglato il 21 giugno scorso. A cura di Antonietta Toraldo.

Come è noto, il 21 giugno scorso è stata sottoscritta l´ipotesi di CCNI su utilizzazioni e assegnazioni provvisorie per l´anno 2017-2018.  

Di seguito una sintesi delle principali novità.

Utilizzazioni personale docente
Il personale destinatario delle utilizzazioni è indicato nell´art. 2 nel quale restano valide le disposizioni dello scorso anno.

Assegnazioni provvisorie provinciali art.7 CCNI comma 1
L´assegnazione provvisoria all´interno della provincia di titolarità può essere richiesta per uno dei seguenti motivi:
❖ ricongiungimento ai figli o agli affidati di minore età con provvedimento giudiziario;
❖ ricongiungimento al coniuge o alla parte dell´unione civile o al convivente, purché la stabilità della convivenza risulti da certificazione anagrafica;
❖ gravi esigenze di salute del richiedente comprovate da idonea certificazione sanitaria;
❖ ricongiungimento al genitore convivente qualora non ricorrano le condizioni di cui ai punti 1) o 2).
Può essere richiesta altresì dai docenti trasferiti nella stessa provincia, ma in un comune diverso da quello in cui hanno la precedenza di cui all´articolo 13 del CCNI mobilità.
Non possono essere effettuate assegnazioni provvisorie all´interno dello stesso comune di titolarità.

Assegnazioni provvisorie interprovinciali art. 7 CCNI comma 2
Nessun blocco triennale. L´assegnazione provvisoria interprovinciale può essere richiesta per i motivi indicati al comma 1 ove ricorrano le seguenti condizioni:
❖ il docente ha presentato domanda di mobilità e non è stato soddisfatto in nessuna delle preferenze espresse;
❖ non ha presentato domanda di mobilità per la provincia per la quale ricorra uno dei motivi di ricongiungimento previsti al comma 1;
❖ ha ottenuto domanda di mobilità in una provincia diversa da quella per la quale ricorrono i motivi di ricongiungimento previsti al comma 1 o per la quale aveva richiesto di usufruire delle precedenze previste dall´articolo 13 del Ccni mobilità;
❖ il docente beneficiario di una precedenza prevista dell´articolo 13 del Ccni mobilità, pur avendo ottenuto la provincia, non è stato soddisfatto nel comune in cui ricorrono i motivi previsti al comma 1;
L´assegnazione provvisoria può essere richiesta, anche da quanti abbiano già ottenuto il trasferimento, qualora siano sopraggiunti i motivi di ricongiungimento i scadenza delle domande di mobilità.

Preferenze esprimibili
Si possono esprimere preferenze per una sola provincia.
I docenti della scuola dell´infanzia e primaria possono indicare fino a 20 preferenze, mentre i docenti della scuola secondaria di 1° e 2° grado possono indicare fino a 15 preferenze.

Scadenze domande
Le scadenze non sono state ancora stabilite. Verranno rese note con l´emanazione di una circolare ministeriale.

Precedenze
Confermate tutte le precedenze dello scorso anno.
L´unica novità riguarda le lavoratrici madri e i lavoratori padri anche adottivi o affidatari con prole di età fino ai 6 anni e, limitatamente ai trasferimenti interprovinciali, superiore ai 6 e fino ai 12 anni che vengono prima di coloro che assistono un disabile grave in quanto unico parente o affine entro il secondo grado (ovvero entro il terzo grado).

 

Articoli correlati

Scopri le nostre Convenzioni

Reale Mutua

Visita il Sito web di Reale mutua assicurazioni

Architetto Lamberti

Architetto Simona Lamberti - Interior design e Ristrutturazioni

Corsi di formazione FormaLine Contract in collaborazione con Università Giustino Fortunato

Corsi di formazione FormaLine Contract in collaborazione con l'Università Giustino Fortunato

  • 1

Non solo Scuola...

Corsi di formazione FormaLine Contract in collaborazione con Università Giustino Fortunato

I VIDEO DI GILDA TV

Chiamata diretta Gilda, da pilastro a fallimento della Buona Scuola

TFA sostegno 2017

Mobilità a.s. 2017/2018

Scarica il modulo di adesione/iscrizione al sindacato FGU Gilda di Napoli

Concorso dirigenti 2015 - corso CEFA

AGENDA 2016-17 Venite a ritirarla in ufficio. Vi aspettiamo

Agenda Gilda 2016-2017

logo miur

ufficio scolastico regionale della campania

Ufficio Scolastico Regionale per la Campania  Ufficio VI - Ambito Territoriale di Napoli

Sportello Assistenza Previdenziale

Sportello assistenza previdenziale

Sportello CAF

>> Sportello CAF

Vogliamo la Pace non la guerraNoi che combattiamo ogni giorno per i diritti e il rispetto delle persone, ci associamo alla Gilda e al mondo intero nella condanna al terrorismo e ad ogni crimine verso l'umanità e la natura